News&Eventi, Press Area

La Seta Etica: una favola raccontata da Geo&Geo

mosaico_geo

Martedì 1 marzo è andato in onda un emozionate documentario dedicato alla Via Etica della Seta all’interno di Geo, lo storico programma televisivo di Rai 3 condotto da Sveva Sagramola e dal fotografo naturalista Emanuele Biggi.

Rai3 – GEO
puntata del 01/03/2016 – a partire dal min. 52:07

preview_video_GEO_youtube

Una “bella favola” magistralmente raccontata attraverso la macchina da presa della regista Emanuela La Torre, che ha intervistato i protagonisti di questa affascinante storia, a partire dai suoi ideatori, Giampietro Zonta e la moglie Daniela Raccanello, del laboratorio orafo D’orica di Nove (VI).

I bachi da seta, protagonisti indiscussi di questa favola, sono stati ripresi all’interno del Centro d’eccellenza mondiale a sostegno della gelsibachicoltura, il CREA-AA di Padova, dove grazie al lavoro della Dott.ssa Silvia Cappellozza e del suo team di tecnici specializzati ha origine tutta la filiera serica.

Il viaggio prosegue e fa tappa anche a Castelfranco Veneto (TV), a Campoverde, una delle cooperative sociali coinvolte nel progetto “La Rinascita della Via della Seta in Veneto”, selezionato e presentato a Bruxelles nell’aprile del 2015 come uno tra i migliori quattro progetti europei in Ricerca&Innovazione.
A Campoverde La Torre si è soffermata sulle varie fasi della filiera, dalla raccolta delle foglie di gelso, indispensabili per la dieta dei bachi, al loro allevamento fino alla trattura, procedimento che ha permesso all’ingegnere Salvatore Gullì di ricavare delle matasse di seta grezza dipanando dei candidi bozzoli.

Questo è stato possibile solo grazie al recupero dell’unico esemplare di filanda funzionante in Europa dotato di controllo automatico del ‘titolo’ (il diametro del filo), fondamentale per ottenere seta di alta qualità.
La filandina è stata recentemente trasferita a Nove (VI), presso il laboratorio orafo D’orica, dove vengono creati gli esclusivi gioielli artigianali in oro e seta 100% Made in Italy.

E dopo questa entusiasmante visione… non ci resta che tornare a viaggiare lungo la Via Etica della Seta, 100% Made in Italy!