News&Eventi, Press Area

La Seta Etica al G7 di Bologna, tra i progetti innovativi presentati dal CREA-AA

Foto_Bologna_con_logo

Di seguito alcuni degli articoli e dei comunicati stampa che parlano della partecipazione del CREA-AA e della Seta Etica all’evento, durante il quale i Ricercatori hanno illustrato i progetti innovativi in ambito ambientale, spiegando come la scienza intende affrontare le sfide del mondo che ci aspettano.


G7 Ambiente di Bologna: un pezzetto di Ecofuturo con “Seta Etica”

da Equologia.com  – di Sauro Secci

Nel prossimo G7 Ambiente, in corso dal 5 al 12 giugno a Bologna, che vedrà il capoluogo emiliano, capitale mondiale della tematiche ambientali, ci sarà spazio anche per una delle realtà più importanti del nuovo Almanacco di Ecofuturo, presentato a Bruxelles lo scorso 1 marzo 2017, come Seta Etica, la quale, nel segno dell'”Eco & Equo”, vuol rilanciare in Italia una grande eccellenza che fu del nostro paese, come la filiera della seta.

Nel capoluogo emiliano infatti, tra le numerose testimonianze del fare, ci sarà spazio, il giorno 8 giugno prossimo, per il bellissimo progetto di “Seta Etica”, fortemente voluto dall’imprenditore orafo veneto, Giampietro Zonta e da sua moglie Daniela Raccanello, cuore stilistico dell’azienda, che con la loro azienda D’orica stanno coniugando due bellissime preziosità come l’oro e la seta sotto il segno del Bel Paese, a distanza di oltre mezzo secolo dall’abbandono di quest’ultima in Italia.

A portare all’attenzione del mondo, questo bellissimo progetto che lega a doppio filo passato, presente e futuro del nostro paese, nel segno dell’etica, della sostenibilità e della solidarietà, la ricercatrice del CREA-AA (Agricoltura e Ambiente), laboratorio di Padova, (ex CREA-API Unità di Ricerca per l’Apicoltura e la Bachicoltura) centro di eccellenza mondiale nell’ambito della gelsibachicoltura, Dottoressa Silvia Cappellozza, che è inserita tra le relazioni.

La bella testimonianza della Dottoressa Cappellozza del giorno 8 giugno, sarà inserita nel programma, denominato #ALL4THEGREEN, che prevede un contenitore di settanta eventi aperti alla partecipazione di tutti, preambolo dei lavori istituzionali che si apriranno domenica 11.

Leggi tutto l’articolo…

Segui #All4TheGreen su Facebook


Il CREA-AA al G7: la ricerca in agricoltura per la sfida dell’ambiente

Comunicato Stampa del CREA-AA del 08/06/2017

Dall’economia circolare al cambiamento climatico, dalle nuove tendenze dell’agricoltura agli insetti, la risorsa da scoprire. Su tali temi il CREA-AA si sta confrontando in questi giorni in occasione del G7 sull’ambiente, in corso a Bologna presso le Serre dei Giardini Margherita, Via Castiglione, 134. I ricercatori, infatti, sono a disposizione per illustrare i progetti innovativi in ambito ambientale e spiegare come la scienza intende affrontare le sfide del mondo che ci aspettano.
In tal senso è innegabile che l’approccio circolare della nuova economia si inscriva nella direzione di una strategia innovativa che coniughi la produzione agricola sostenibile con la competitività economica, supportata anche dall’adozione di nuovi approcci e tecnologie. L’obiettivo è quello di ottimizzare la gestione delle risorse agricole, nell’ottica di limitare gli sprechi, valorizzando anche gli scarti. Dal gambero della Louisiana, una specie infestante, infatti, i ricercatori del CREA-AA hanno ottenuto per i pesci d’acquacoltura mangimi efficienti, economicamente sostenibili e con basso impatto sull’ambiente e sulle risorse. Dalle bucce e dai vinaccioli delle vinacce sono stati ricavati semilavorati (farine) utilizzabili direttamente o da cui estrarre molecole bioattive (polifenoli), antiossidanti naturali dalla proprietà nutraceutiche. Il baco da seta, in tal senso, rappresenta una vera e propria miniera: attraverso innovazioni di processo e di prodotto si ottiene una fibra di altissima qualità (utilizzata gioielli misti seta e oro, tessile di altissima gamma e prodotti biomedici) mentre i prodotti di scarto della filiera sono recuperabili e riutilizzabili in sottoprodotti (olio e proteine per l’alimentazione animale, composti per la cosmesi, imbottiture e seta rigenerata, principi attivi da utilizzare in farmacologia, biomassa per combustibile o fibra).

Leggi tutto il comunicato…

Vedi la rassegna stampa completa del CREA-AA…